Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Servizio Sismico NCI / COMUNI NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE / Pratiche soggette a deposito

Pratiche sismiche soggette a deposito

Pratiche soggette a deposito

Sono soggette al procedimento del Deposito del progetto esecutivo riguardante le strutture, purché non riguardino abitati da consolidare, sopraelevazioni e violazioni delle norme antisismiche:

  • gli interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche (art. 80 D.P.R. 380/2001, art. 17 L.R. 19/2008);
  • le opere “di minore rilevanza” nei riguardi della pubblica incolumità (art. 94-bis del D.P.R. 380/2001).

 

Opere di minore rilevanza

Gli interventi di minore rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità sono identificati dalle Linee Guida del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Decreto del 30/04/2020 e dalla Delibera di Giunta Regionale 1814/2020.

Interventi di minore rilevanza nei Comuni in Zona sismica II nei siti con ag < 0,20 g (accelerazione al suolo rigido orizzontale e TR 475 anni):

a)   Interventi di riparazione e/o interventi locali sulle costruzioni esistenti;
b)   Interventi di adeguamento e miglioramento;
c)   Nuove costruzioni in Classe d’Uso I (con presenza solo occasionale di persone e edifici agricoli);
d)   Nuove costruzioni “semplici”, cioè che non si discostano dalle usuali tipologie o che non presentano complessità strutturali tali da richiedere più articolate verifiche e calcolazioni.

Interventi di minore rilevanza nei Comuni in Zona sismica II nei siti con ag > 0,20 g (accelerazione al suolo rigido orizzontale e TR 475 anni):

a)   Interventi di riparazione e/o interventi locali sulle costruzioni esistenti;
b)   Nuove costruzioni in Classe d’Uso I (con presenza solo occasionale di persone e edifici agricoli);
c)   Nuove costruzioni “semplici”, cioè che non si discostano dalle usuali tipologie o che non presentano complessità strutturali tali da richiedere più articolate verifiche e calcolazioni.

 

Acquisizione e Controlli

Le pratiche sismiche soggette a deposito del progetto esecutivo riguardante le strutture debbono essere presentate per via telematica tramite il portale regionale Accesso Unitario ( au.lepida.it ).

Tutti i depositi sismici sono soggetti al controllo di regolarità e completezza formale, eseguito entro 5 giorni lavorativi dalla data di presentazione; a seguito dell’esito positivo del controllo formale viene rilasciata l’Attestazione di avvenuto deposito.

Il controllo di merito viene eseguito seguendo le indicazioni normative regionali secondo quanto previsto dalla Determinazione dirigenziale n. 37/2021.

Le pratiche sismiche collegate a Permessi di Costruire e quelle relative ad opere pubbliche sono tutte sottoposte al controllo di merito, quelle collegate a SCIA sono sottoposte al controllo di merito a campione, sorteggiate settimanalmente per una percentuale pari al 20%. Nelle more di indicazioni per il coordinamento dei procedimenti sismico ed edilizio relativamente al controllo dei depositi sismici collegati a CILA-Superbonus (art. 119 del D.L. 34/2020) tali pratiche sismiche vengono trattate come le SCIA e inserite nello stesso campione per il sorteggio settimanale.

I verbali dei sorteggi per il controllo di merito sono pubblicati nella pagina Sorteggi depositi sismici

La Struttura Tecnica Competente in materia sismica provvederà ad esaminare le pratiche soggette al controllo di merito entro 30 giorni dalla loro presentazione; il termine può essere interrotto per una sola volta, qualora sia necessario richiedere agli interessati, anche convocandoli per un'audizione, l'integrazione della documentazione presentata ai fini della rimozione di irregolarità riscontrate nella documentazione.

L’esito dell’istruttoria di merito viene rilasciato dal responsabile della struttura tecnica competente, a seguito della verifica della conformità del progetto ai contenuti della normativa tecnica per le costruzioni.

ultima modifica 19/11/2021 10:36 — pubblicato 08/11/2021 14:15